Cosa mi ha insegnato MMFD sull’accettarmi | Whitney Levine

My-Mad-Fat-Diary-E4-011-700x525cLa popolare serie tv Britannica che ci sta tanto a cuore, My Mad Fat Diary, tornerà sulle televisioni del Regno Unito questa estate per la terza e ultima stagione. L’account Twitter di MMFD sta tenendo aggiornati i fan sulle riprese, ricordandoci che otterremo alcuni sneak peak man mano che gli shooting proseguiranno.

Lo show, basato sul libro My Fat, Mad Teenage Diary scritto da Rae Earl, si sviluppa negli anni 90 e segue Earl, mentre affronta un processo di “guarigione” per problemi di amicizie, visione del proprio corpo e malattia mentale. MMFD esplora messaggi importanti, insegnando ai suoi spettatori lezioni importanti nei quali molti possono riconoscersi.
In onore della terza stagione, ecco cosa mi ha insegnato:

1) L’idea di essere fuori dalla portata di qualcuno è completamente sbagliata.
Prima di tutto permettetemi di dire che non c’è alcuna portata e nessuna persona è meglio di un’altra. Siamo tutti esseri umani, e come esseri umani, abbiamo il diritto di avere emozioni e di provare sentimenti e attrazione verso altri, l’apparenza non importa. Questo è molto evidente per Rae, che è interpretata da una ragazza non convenzionale con diverse insicurezze. La “portata” è qualcosa che creiamo nella nostra testa, perché diamo così tanta importanza a come pensiamo che le altre persone ci vedono. Rae dimostra che non ci sono barriere quando si parla di amore. E tutti sono meritevoli di sperimentarlo

2) Alcune volte va bene se gli altri ti amano prima che tu riesca ad amare te stessa.
Non c’è assolutamente niente di sbagliato nel volere quel senso di amore quando non riesci a far altro che vederti in modo negativo. Finn è completamente innamorato di Rae, ma Rae non ama se stessa. I sentimenti di Finn fanno quasi da piattaforma per Rae, mettendo le fondamenta per cominciare ad amarsi. Si dice che non si possa essere amati finché non si impara ad amare se stessi, ma questo show alcune volte lo considera un messaggio frustrante. Va bene ammettere che l’amore di qualcun altro potrebbe essere un passo verso l’amare se stessi.

3) L’autolesionismo e le malattie mentali sono reali, e c’è bisogno di parlarne.
Ognuno di noi ha un modo diverso di affrontare le situazioni. Alcuni modi sono più estremi di altri e MMFD dimostra quanto siano serie le malattie mentali. Rae è una persona vera con veri sentimenti. Alcune volte essi possono annientare il nostro benessere, lasciandoci in uno stato mentale opprimente. Nonostante l’autolesionismo sia un modo estremo di affrontare i problemi, purtroppo è un meccanismo usato a questo scopo ed è importante capirlo prima di intraprendere il processo di guarigione. Molte persone non hanno i mezzi di espressione per capire come si sentono. Ciò che è necessario è ricevere compassione e avere cuore nei confronti di quelle persone che combattono per sopravvivere.

4) E’ importante ricordare che ognuno sta affrontando le proprie battaglie.
Una cosa che mi ha colpita particolarmente nella serie è quanto vada a fondo nelle emozioni di tutti i personaggi, non solo quelli di Rae. C’è un ampio spettro di problemi che le persone potrebbero incontrare e noi non lo sapremmo se rimanessimo chiusi nei nostri problemi.n3vy9bZ-copy-700x525c

5) Non accontentatevi mai di ricevere meno di ciò che meritate.
Rae e la sua migliore amica Chloe escono con ragazzi che sono dei cretini, finché alla fine realizzano che meriterebbero molto di più e si ripromettono di separarsi da queste persone per loro tossiche e negative. Non lasciate che nessuno vi dica che non potete ottenere ciò che volete, perché ciò che volete non ha bisogno di giustificazioni. Se volete qualcosa, andate e prendetela senza pensare a come vi tratteranno o come reagiranno.

6) Accettare voi stessi è il vostro potere.
Dopo tutto, accettare se stessi per quello che siamo è qualcosa che non smettiamo mai di imparare a fare, e dobbiamo continuare a provarci. Questa idea è difficile da assimilare, poiché molti sono condizionati dall’idea di non essere abbastanza. La verità è che il nostro valore non dipende dagli altri. Come ci vediamo influenza noi stessi, le persone che ci stanno accanto e ciò a cui puntiamo per il nostro futuro.

FONTE: HELLOGIGGLES.COM
Traduzione a cura di Maria Menduni

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s